tecniche di allenamento a corpo libero

TECNICHE DI ALLENAMENTO A CORPO LIBERO

Con il passare degli anni anche il mondo del fitness si è innovato, sperimentando tecniche di allenamento a corpo libero anticonformiste e salutari. 

È il caso di discipline come Parkour, Calisthenics e Crossfit. Ognuno di questi allenamenti è volto a sfruttare la potenza del corpo e le abilità che si possono acquisire con il solo sforzo degli arti. 

In questo articolo spiegheremo le peculiarità di ognuna di queste discipline.


CALISTENICS

Il Calisthenics, come mostrato in un recente articolo sui Trend 2021, è una disciplina il cui scopo è raggiungere un’ottima efficienza fisica con un perfetto bilanciamento del solo corpo.

Non a caso l’etimologia della parola proviene dal greco kalos e stenia, letteralmente “bellezza della forza”, che rispecchia in pieno tutti i parametri della disciplina.

La caratteristica che più colpisce del Calisthenics è proprio quella di raggiungere l’obiettivo di una muscolatura tonica con il solo peso corporeo

Questo accade mediante determinate skills, frutto di anni di lavoro.

Come e perché ci si allena

Gli unici attrezzi per gli allenamenti di Calisthenics sono sbarre, anelli e il proprio corpo. Questo per valorizzare al massimo la conformazione umana. 

È una disciplina che ha lo scopo di far perdere peso, migliorare la postura, la mobilità e la flessibilità delle articolazioni.

Esistono esercizi base quali dips, crunch, sit-up, plank o flessioni che con il passare del tempo possono tramutarsi negli – esteticamente bellissimi – esercizi avanzati, tra i quali troviamo:

  • Planche;
  • Back Lever;
  • Front Lever;
  • Dragon Flag;
  • Human Flag; 
  • Muscle Ups


PARKOUR

La disciplina del Parkour, o anche definita come “arte dello spostamento”, è uno sport nato e svolto per strada. Nacque in Francia a partire dalla prima metà degli anni ’80, da allora ha visto una sostanziale divulgazione a livello globale.

La peculiarità del parkour è quella di adattarsi secondo la conformazione urbana

Vale a dire che i tracciatori, o tracciatrici – così sono chiamati gli atleti che svolgono la disciplina – basano la loro performance sul luogo nel quale la svolgono.

Quali sono gli esercizi del Parkour

Come tutte le discipline, anche chi pratica Parkour ha bisogno di allenamento costante. 

Con il passare degli anni si arriverà quindi ad un livello tale da poter percorrere itinerari molto più complessi.

Ma quali sono le skills principali?

Oltre ad un continuo allenamento di base, le moves base per la disciplina sono:

  • Cat Leap;
  • Dyno;
  • Climb Up;
  • Pop Up


CROSSFIT

Creato da Greg Glassman negli anni ’70, il Crossfit è una disciplina motoria o anche definito “programma di rafforzamento” incentrato su una serie di movimenti funzionali in continua evoluzione.

Questo vero e proprio sport ha preso il volo solo 20 anni più tardi rispetto alla sua nascita. È una profonda e intensa sessione di allenamento potenzialmente benefica e vantaggiosa. 

È previsto l’utilizzo di attrezzi, ma a differenza del body building, il Crossfit da più valore alle capacità motorie con attrezzi del tipo fasce di resistenza, palla medica, kettleball o gabbia per squat.

Le fasi di allenamento

Generalmente un allenamento di Crossfit è suddiviso in 4 sessioni:

  • Warm Up – Mobility: una fase di riscaldamento e mobilità articolare praticata in genere con piccoli attrezzi che coadiuvano i movimenti. Ha una durata di massimo 15 minuti;
  • Skill – Strenght: fase di spiegazione ed esecuzione degli esercizi che verranno praticati nella fase successiva che vede un coach indottrinare gli allievi nelle giuste moves in modo che essi non si fermino nella fase di Workout. Durata di 20/30 minuti;
  • WOD (Workout Of the Day): inizia il vero e proprio allenamento, seguendo i principi HIIT. Una fase metabolica che ha una durata estremamente variabile di 5/30 minuti;

Recovery – Flexibility: fase dedicata a recupero, defaticamento e allungamento muscolare. Durata di 10 minuti.



CONCLUSIONE

Nell’articolo di oggi portiamo “nuovi”, o comunque meno convenzionali, metodi di allenamento.

Come sempre l’importante è muoversi.

Che sia facendo yoga, allenandosi a casa nel modo corretto o praticando discipline come quelle citate oggi.

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato.


Photo by sergio souza on Unsplash