nuove abilità nel mondo del fitness

Nuove abilità e nuovi requisiti per il mondo del fitness!

Nuove abilità fitness? Il mondo del fitness sta cambiando. Ti consiglio di leggere con attenzione questo articolo per avere una prospettiva del futuro del fitness nel nostro Paese.

Non a caso molti centri, con difficoltà, stanno ancora temporeggiando sulla riapertura.

I proprietari delle palestre si sono trovati a dover fronteggiare nuovi tempi e modalità di lavoro.

Si dice che la stagione 2020/21 sarà dedicata alla conversione dell’approccio lavorativo nei club. Una parte delle lezioni sarà ancora svolta in presenza fisica dell’istruttore. Non mancherà, però, la componente digitale, sfruttata in questi mesi, che verrà ottimizzata nell’arco di un anno. 

Si stima quindi un ritorno alla normalità, se così può essere definita, non prima di Settembre 2021.

Che tu sia istruttore o proprietario, saranno richieste nuove competenze. 

Perciò devi farti trovare pronto!


Nuove abilità per i proprietari

Con la loro visione, dovranno anticipare i nuovi trend che il mercato ha suggerito. 

Con il supporto di tutto lo staff, dovranno costruire nuove strategie aziendali.

Sarà necessario creare un action plan che metta alcuni punti in evidenza:

– La comunicazione per nutrire il proprio portafoglio clienti.
Permette di interagire con gli attuali clienti e, se efficace e ben strutturata, anche con i “prospects” futuri. Consiglio di stimolare interesse curando molto il linguaggio del messaggio ed il canale usato.

– La diversificazione, ovvero la capacità di intercettare il bisogno del cliente e tradurlo in un servizio adeguato. Per darti una idea, mi riferisco a lezioni basic gratuite o challenge e sfide virtuali. Consulenze nutrizionali a pagamento, anamnesi con un PT o lezioni personali on demand. Tutto ciò, insomma, che offra un servizio plus rispetto alle attività concorrenti.

– La conversione, cioè la messa in moto della macchina commerciale. Sarà necessario, per esempio, trovare una soluzione soddisfacente per rimborsare i vecchi abbonamenti. Oppure, con nuovi clienti, sfruttare strategie tipo “lead per pack” ovvero “mi lasci il tuo recapito e io ti regalo un servizio aggiunto”.

– La formazione di tutto lo staff e la previsione di una nuova figura specializzata, il digital sales manager. Tutto ciò, per garantire al cliente servizi vantaggiosi e rispondenti ai bisogni del momento.


E per gli istruttori?

Ruolo fondamentale lo svolgono gli istruttori sia di fitness musicale che i personal trainer della sala pesi.

Vista la prospettiva delle lezioni online, sarà necessario essere ferrati coi mezzi tecnologici e con i social. Ciò permette di ricevere un feedback dal cliente che rende monitorabile il nuovo approccio.

L’istruttore dovrà dimostrarsi competente, preparato, ma soprattutto originale. Dovrà pensare a lezioni accattivanti che motivino anche il più pigro dei clienti. Accontentare il più esigente, considerando che il centro per cui lavora potrebbe avere competitor in tutta Italia.

Sarebbe consigliabile avere determinate accortezze che trasmettono maggior professionalità, come l’uso della divisa durante le lezioni.

Potrebbe perciò essere funzionale un database con la profilazione di istruttori e PT che risalta queste nuove abilità. In questo modo, il gestore della palestra può accaparrarsi l’istruttore più idoneo e in linea con il proprio target.


Quali nuove abilità per i receptionist e i commerciali

I reparti accoglienza/reception e commerciale, in questo momento di transizione, hanno bisogno di una forte interazione.

Tramite call e riunioni, formazione e esercitazioni, ci si può far trovare pronti alla riapertura.

Le nuove competenze sviluppate permetterebbero di non incorrere in ansie e frustrazioni inutili.

Diventa più importante che mai avere un database clienti sempre aggiornato e più ricco di feedback.

Possiamo suggerire questionari di gradimento cliente che risaltino informazioni come:
– tipologia di corso;
– nome dell’istruttore;
– preferenza di un orario.

Sempre in ottica di adattamento a questo periodo di evoluzione, possiamo consigliare di adeguarsi ai nuovi modelli di CRM 4.0, con nuove azioni e tempi per il ciclo di vendita e di fidelizzazione.

Inoltre, grazie all’esperienza maturata sull’online, possiamo ampliare la nostra vetrina andando ad aggiungere tour virtuali, facendo storytelling e/o movietelling, andando così a trovare nuovi lead/abbonamenti che prima non avremmo raggiunto.


Conclusione

Dev’essere un circolo virtuoso: cambia il bisogno del cliente, cambia il mio servizio, ma attraverso le stesse persone di prima, equipaggiate di una nuova mentalità e di tanta motivazione in più.

Solo così, sviluppando nuove competenze e abilità, a mio parere, si esce dal cambiamento (direi epocale per il fitness) più forti di prima.

Leggi anche com’è la situazione dei contratti di lavoro degli istruttori


Che tu sia un istruttore o un proprietario, fatti trovare pronto!
Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato.

Photo by Nick Morrison on Unsplash